BIO

Dopo anni di ricerca sono tornata alle origini:  ascolto, intenzione, respiro. 

 

- Foglie - 

È notte di vento.

Guardo le foglie:

sono me,

nell'incertezza

che ogni giorno m'invade

in questo stralcio di vita

che è un soffio di vetro.

 

Solo il canto mi mette radici,

radici d'acqua 

che portano al cielo:

così ritrovo me stessa 

e quella forza di linfa 

che scorre,

così ritrovo la terra

e il corpo si apre.

 


Canto da sempre.

Sono stata per alcuni anni prigioniera della tecnica, ma il teatro e la vita mi hanno aiutato a ritrovare la semplicità, l'essenza, il gioco.

Ho scelto di tornare a vivere nella mia città natale per il suo mare, per la natura e per i ritmi più umani.

Il mio lavoro è la mia passione.. e domani è un altro giorno.

FORMAZIONE 

Dopo la laurea in Lettere moderne ad indirizzo Musica e Spettacolo e la conclusione degli studi musicali classici (Diploma di Solfeggio per strumentisti, Diploma di V anno di Pianoforte Principale, Diploma di Canto Lirico), ho intrapreso lo studio del teatro e mi sono  diplomata in pedagogia ed aiuto regia teatrale presso l'Accademia Internazionale di Teatro "Circo a vapore” di Roma.

Mi sono avvicinata al jazz ed ho studiato improvvisazione  con Maria Pia De Vito (Saint Louis College of Music, Nuoro Jazz Dir. Paolo Fresu - livello avanzato -, Ravenna Crossroads,) e Bob Stoloff,  al canto popolare con Lucilla Galeazzi e Nando Citarella, al canto blues con Fulvio Tomaino ed ho approfondito il rapporto fra voce, respiro ed emozioni grazie ad un intenso lavoro di ricerca con Kaya Anderson (Roy Art Theatre), Buno De Franceschi, Ida Maria Tosto (Conservatorio L. Cherubini, Fi - Metodo Funzionale Lichtenberg).

In ambito teatrale ho perfezionato  i miei studi attraverso stages e seminari (Augusto Boal, Gabriella Cristino “Speech and Movement", Alfonso Santagata).

Nel 2008 mi sono diplomata in Didattica della musica presso il Conservatorio Cherubini di Firenze, con una tesi sulla musica etnica.

Ho studiato Direzione corale con Acciai, Scattolin, Lombardo, Hera (Circle songs), Tosto, Pavese, Caravano (Neri per Caso).

Sono iscritta all'Empals (matricola n 294216) e alla SIAE (matricola n 169370)

 ESPERIENZE ARTISTICHE E COLLABORAZIONI
P
orto avanti progetti di mia ideazione caratterizzati dalla fusione di musica e teatro, musica e pittura, musica e danza (Mosaico, Mediterranea, Calicanto, Tango Libre, Stilelibero); parallelamente, partecipo a progetti in qualità di cantante ospite (Combinazioni Improvvise, Quattro Donne per la Pia, Il volo del Falcone, Apocrifa Orchestra, Cluster).

Ho diretto il Coro Lirico Geminiani, il Coro Polifonico Goitre e il Coro Free Voices. Attualmente dirigo il coro Vocelibera, di cui curo anche gli arrangiamenti.

 Nel 2009 ho fondato il quintetto vocale femmiinile Lilith, in cui canto e di cui curo le armonizzazioni e gli arrangiamenti.
 Ho collaborato, fra gli altri, con Paolo Batistini, Alessandro Golini, Andrea Pellegrini, David Riondino, Raffaele Toninelli (Musica da Ripostiglio),  Stefano Pioli, Stefano “Cocco” Cantini, Matti delle Giuncaie, Arnoldo Foà, Stefano Ordini, Piero Bronzi, Claudio Riggio,  Guglielmo Eboli,  Nico Pistolesi, Orchestra Geminiani, Andrea Lagi, Federico Bonetti Amendola, Massimo Signorini, Anna Meacci, Siddharta Prestinari, Raffaele Pallozzi.

 Ho registrato per la RAI in qualità di voce cantante per una fiction e ho all'attivo partecipazioni come vocalist in progetti discografici italiani.

 In ambito teatrale sono stata diretta da Alfonso Santagata (Katzenmacher), Arcangelo Iannace , Emmanuel Gallot Lavallée, Miguel Rosario (Mosaicoarte), Teatro Studio, Irene Paoletti, Pino Calabrese.

Nel 2003 mi sono classificata seconda al Festival di Pescara "Voci Domani"  (Assessorato alla Cultura Regione Abruzzo, Assessorato Turismo Comune Pescara), cat. Editi con il brano Vedrai Vedrai; nel 2007 mi sono classificata seconda al Festival di Brescia (cat. Inediti), con il brano Eire.

Ho cantato e/o recitato, fra gli altri, per Grey Cat Jazz Festival, Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale, Istituto Francese, Libero Circuito Regione Toscana, Festival Geminiani, Parco Centrale Musica Teatro Arti Visive, Festival Teatro delle Rocce, Almatango, Fabbrica Europa, Maison Rouge, Meridiano Festival, Onda su Onda, M'innamoravo di tutto (ospiti: Tonio dell'Olio; Umberto Galimberti); Festival Internazionale FolloWme, Tango En Roca.

 

DISCOGRAFIA

Vuelvo al Sur - con Paolo Batistini e Giuliano Matozzi

Rovistando - Con Apocrifa Orchestra

Metafonie - con Stefano Ordini

Stilelibero - con Paolo Batistini

DIDATTICA

Ho un personale metodo di insegnamento, sviluppato attraverso il connubio fra la mia esperienza come cantante e la mia formazione musicale e teatrale, che non ho mai cessato di approfondire. Il Metodo Funzionale, a cui mi sono approcciata grazie a Ida Maria Tosto (Conservatorio L. Cherubini), è quello che maggiormente si avvicina al mio modo di sentire il canto e l'espressione dell'io mente/corpo attraverso la voce.

Sono ideatrice e creatrice del Centro Artistico Culturale SpazioArte Associazione Culturale TeatroInCanto, caratterizzato dalla presenza sinergica di arti tra loro diverse, di cui  curo la direzione. 

Dal 2015 sono docente di Laboratorio di Musica  di insieme (sezione coro) e di  Canto Esecuzione ed interpretazione  presso il Liceo Musicale Polo Bianciardi di Grosseto; dal 2013  insegno Canto moderno, classico e corale presso SpazioArte, a Follonica; sono infine formatore teatrale (Laboratorio teatrale Scuole Superiori Follonica, enti pubblici e/o privati)

 

Ho insegnato canto lirico e/o moderno, coro e propedeutica musicale a Roma (Teatro dell’Ascolto, Accademia Romana di musica, Igem), a Massa Marittima (Accademia Omero Martini) e a Follonica (Scuola Comunale di Musica B. Bonarelli). Ho condotto laboratori di musica e teatro presso scuole dell'infanzia di Roma.
In ambito teatrale, sono da molti anni formatore per l'Agenzia Rosmini (GR) e conduco dal 2003 Laboratori per l'I.S.I.S. di Follonica, realizzando spettacoli che hanno ottenuto riconoscimenti presso le Rassegne Teatrali Regionali Nazionali come Premio dell Giuria (Gobbo di Notre Dame, Io...n'esco!), Premio migliore Messinscena (Le smanie per la villeggiatura) e Premio della Critica (La tempesta, Asterione) e che sono stati selezionati per essere inseriti in eventi culturali come Festa della Toscana (Asterione) e M'innamoravo di tutto (Giudici), Museo del Ferro e della Ghisa ("Migranti").

Ho lavorato per molti anni con artisti outsider, e ho tratto da queste esperienze linfa sempre nuova per la mia crescita umana ed artistica.

Cicca sulla foto per accedere al sito di SpazioArte