SpumaStella

MUSICA VOCALE ANALCOLIca

Clicca sulla foto per aprire il link
Clicca sulla foto per aprire il link

 Le SpumaStella - ovvero Carla Baldini, Lorenza Baudo e Laura Pica - propongono un tuffo a ritmo di swing nella prima parte del Novecento.

Sulle orme dei grandi trii vocali (Trio Lescano, Andrews Sisters, Boswell Sisters, Chordettes) le SpumaStella reinterpretano con gusto ed un pizzico di ironia alcune delle canzoni che hanno caratterizzato tre decadi di musica italiana ed americana, dagli anni '30 ai '50: da "Il pinguino innamorato" a "Maramao perché sei morto", da "Mr. Sandman" a "Java Jive".

Il trio si distingue per l'amalgama delle voci ed i curatissimi arrangiamenti, eseguiti con l'accompagnamento del funambolico Paolo Batistini alla chitarra.

Un progetto piacevole e fuori dagli schemi di "Musica vocale analcoolica, a base di zucchero ed erbe aromatiche": non appena la fusione delle tre voci in armonia viene carezzata dal tocco della chitarra, ci si ritrova in un fumoso salottino degli inizi del secolo scorso, coccolati dal suono di un grammofono, per un viaggio a ritroso nel tempo che non mancherà di stupire.

 

VIDEO: Il est né le divin enfant

APOCRIFA ORCHESTRA + lilith

TRIBUTO A FABRIZIO DE ANDRE'

Clicca sulla foto per aprire il link
Clicca sulla foto per aprire il link

L'APOCRIFA ORCHESTRA (Riccardo Nucci, Paolo Batistini, Paolo "Cella" Cellini, Francesco Cerii, Alessandro "Zibo" Di Maio, Riccardo Butelli) propone una rivisitazione delle canzoni di Faber, spaziando in generi musicali diversi (il jazz, il rock, il progressive, il folk e il liscio) e lo fa con creatività, arrangiamenti coinvolgenti al servizio delle parole che il cantautore ha rinchiuso nella propria musica per regalargli vita nuova. L’intesa che si respira nei live tra i musicisti dell’Apocrifa danno all’esibizione un valore da godere dalla prima all’ultima nota che coinvolge lo spettatore in un percorso musicale ed emotivo unico nel suo genere.

Insieme al TRIO VOCALE LILITH (Lorenza Baudo, Andrea Santoni, Lavinia Topi), lo spettacolo si arricchisce di nuove sonorità e colori vocali, divenendo ancor più coinvolgente ed emozionante.

 

cinema & jazz

j.w.orchestra  - dir. michele makarovic

Clicca sulla foto per aprire il link
Clicca sulla foto per aprire il link

 La Jazz Workshop Orchestra è nata nel 2010 all'interno dell'Istituto Palmiero Giannetti di Grosseto; composta da 14 elementi,  dal 2014 organizza il Festival della musica Jazz orchestrale a Grosseto, accompagnando artisti come Luca Velletri, Romina Capitani, Michele Gori, Marco Guidolotti, Gianluca Guidi.

 

Cinema & Jazz, con Lorenza Baudo, è un progetto che accompagna lo spettatore in un viaggio visivo e sonoro attraverso alcune delle più celebri canzoni della storia del Cinema.